Image

La Storia

Image Dal 1986...

Edificata negli anni 70, sede parrocchiale dal 1986, la chiesa di Prato Nevoso è la "casa" religiosa dei residenti e di tanti turisti.
Stiamo cercando e raccogliendo materiale sull'edificazione e la storia della chiesa e della parrocchia, che riteniamo interessante, benché recente. Questa sezione, quindi, sarà nei prossimi mesi in continua evoluzione, arricchita da notizie e contenuti, anche fotografici, che man mano riusciremo a ritrovare nella nostra ricerca.

La posa della prima pietra

Sabato 15 agosto 1970 si tennero la solenne benedizione e la posa della prima pietra, celebrata nella pergamena qui sotto riprodotta. La cerimonia fu presieduta dal vescovo Mons. Francesco Brustia con il parroco di Miroglio don Mario Rizzo, alla presenza delle autorità civili, dei promotori e di molti dei residenti. La pergamena, sottoscritta dai presenti, fu quindi introdotta in un tubo di rame e murata alla base della nascente costruzione. Estratta in perfette condizioni dopo oltre 47 anni, sarà presto esposta all'interno della chiesa.

Image

Recita la pergamena:
«L'anno del Signore millenovecentosettanta, essendo Pontefice Romano SS. Paolo VI, il Vescovo Diocesano di Mondovì Mons. Francesco Brustia ha proceduto addì 15 Agosto festa della Beata Vergine Assunta alla solenne benedizione e posa della PRIMA PIETRA della costruenda Chiesa sotto il titolo Assunzione della Beata Vergine e S. Giovanni Battista in Prato Nevoso nell'ambito del Comune di Frabosa Sottana e della giurisdizione ecclesiastica della Parrocchia di Miroglio.
La Chiesa sorge nel complesso turistico e alberghiero di Prato Nevoso per rispondere all'attesa spiritualmente viva della popolazione residente e fluttuante e per offrire una sede decorosa ed adeguata al servizio religioso e all'attività spirituale di un centro già oggi intensamente attivo e aperto a promettenti sviluppi».
Sotto le firme del Vescovo e del parroco di Miroglio, sono ben leggibili quelle del Sindaco Mario Blua, del Brigadiere dei Carabinieri Giuseppe De Marchi, del sacerdote Giuseppe Viola, di Giacomo Dodero per la Pratonevoso S.p.A. e del Consigliere regionale Albertina Soldano.
Seguono le firme di G. Battista Dragone, Mario Bertolino, Francesco Piumatti, Carlo Xxxxxxxxx, Luigi Rolandi, Stefano Forzano, sac. Michele Xxxxxxxxx, Xxxxxx Rolandi, Pietro Bonelli, Guido Bertone, Aldo Bruno, Xxxxxx Xxxxxxxxx, Renato Petrini, Xxxxxx Xxxxxxxxx, Mario Ferrando, Pietro Bertolino, Sebastiano Dragone, Maria Dragone, Xxxxxx Dodero, Xxxxxx Viglione.

Agosto 2016. Si ricorda don Giovanni Giorgis

Sabato 6 agosto 2016 la chiesa di Prato Nevoso ha ospitato una giornata di preghiera e commemorazione, ad un anno dalla morte, a ricordo di don Giovanni Giorgis, che a Prato Nevoso ha svolto il ministero di parroco dal 1977 a 2000.
Don Giorgis è stato non solo un prestigioso biblista, un formidabile educatore e un instancabile studioso, conferenziere e animatore di gruppi di riflessione su tematiche religiose. E' stato anche un bravo, scrupoloso e apprezzato parroco di questa parrocchia che vive essenzialmente grazie ai turisti.
Vivo in chi lo ha conosciuto come parroco rimane il ricordo delle sue omelie: non proprio brevi, ma sempre molto succose e comprensibili anche da parte di persone non particolarmente acculturate. Omelie sempre preparate e scritte in precedenza e mai (o quasi mai) improvvisate, Altrettanto vivo il ricordo delle conferenze e degli incontri su tematiche bibliche che era solito organizzare per il mese di agosto e che vedevano la partecipazione di numerose persone provenienti da altre località.
Proprio qui a Prato Nevoso ha preso avvio la pubblicazione dei suoi INCONTRI BIBLICI, pubblicazioni su tematiche bibliche che don Giorgis ha sempre messo gratuitamente a disposizione dei parrocchiani e di chi partecipava alle sue conferenze.

Scarica gli atti della giornata.
Image
Image
Image
Image
Image
Image